Don Quixote – giugno 2018

Ludwig Minkus
Balletto del Teatro Nazionale di Belgrado

Coreografia  M. Petipa, A. Gorski, K. Golezovski, V. Vasiljev
Nuova versione della coreografia e regia Vladimir Vasiljev
Scene Boris Maksimović
Costumi Olga Mrđenović

Orchestra  del Teatro Carlo Felice

14giu20:30Don QuixoteLudwig Minkus20:30

15giu20:30Don QuixoteLudwig Minkus20:30

16giu15:30Don QuixoteLudwig Minkus15:30

16giu20:30Don QuixoteLudwig Minkus20:30

17giu15:30Don QuixoteLudwig Minkus15:30

Don Quixote

La fantasia gli si riempì di tutto quello che leggeva nei libri: d’incantamenti, contese, battaglie, sfide, ferite, galanterie, amori, tempeste e altre impossibili stramberie. E la convinzione che fosse verità tutta quella macchina d’immaginarie invenzioni che leggeva gli si conficcò talmente nella testa, che per lui non c’era al mondo altra storia più certa.

Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia, cap. I

Don Quixote rappresenta una svolta nella storia del balletto classico: i protagonisti della vicenda non sono più personaggi fiabeschi come nella Bella addormentata o creature sovrannaturali ed eteree come nel Lago dei cigni, ma i popolani di un villaggio. Dopo le fantasticherie che segnano la nascita della danza sulle punte e in tutù di mussola bianca, con Don Quixote il balletto ottocentesco torna alla realtà. Il soggetto è tratto da un episodio della seconda parte del Don Chisciotte della Mancia di Miguel de Cervantes, in cui si narra dell’amore tra due giovani del villaggio, Quiteria e Basilio, ostacolato dal padre della ragazza, che vuole darla in sposa al ricco Camacho.  E in mezzo a loro, il visionario “cavaliere dalla trista figura” accompagnato dall’inseparabile, e ben più pragmatico, Sancho. Nuova versione coreografica, a partire da quella originale di Marius Petipa, di Vladimir Vasiljev, leggendario ballerino e coreografo russo.