Marco Polo – 29 settembre, 1° ottobre 2019

Enjott Schneider

Opera in tre atti, prologo ed epilogo
Libretto Wei Jin

Settembre  2019 –  29 (20.00 F. A.)
Ottobre  2019 –  1 (20.00 F. A.)

Direttore d’Orchestra, Muhai Tang
Regia, Kasper Holten
Regista collaboratore, Amy Lane
ripresa da, Shi Jingfu
Scene e Video designer,  Luke Halls
Costumi, Emma Ryott
Coreografia, Michael Barry
Ripresa da,  Luisa Baldinetti
Luci, Bruno Poet
Allestimento Opera House in Guangzhou

Personaggi e interpreti principali

Marco Polo , Giuseppe Talamo
Chian Yun, Xiaotong Cao
Wen Tianxiang,  Yunpeng Wang
Liu Niang,  Ying Liu
Kublai Khan, Haojiang Tian
Jia Sidao/Sully/Boatman, Kejia Xiong
Niccolò Polo/Warden , Enrico Rinaldo
Maffeo Polo/Rustichello, Davide Bartolucci
Arghun/Jingim, Xu Shuai

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’opera teatrale cinese Marco Polo arriva in Italia in prima assoluta.
La cooperazione tra gli artisti provenienti dai due Paesi è il frutto della vicinanza tra Italia e Cina.
IlTeatro Carlo Felice ha firmato un memorandun d’intesa con la Cina per la produzione dell’opera originale Marco Polo, che nel 2018 ha debuttato all’Opera House di Guangzhou grazie alla produzione del China Arts and Entertainment Group.
La storia del giovane mercante ed esploratore veneziano verrà raccontata nella stagione 2019-2020 dal direttore artistico Giuseppe Acquaviva, convinto che quest’opportunità sia frutto degli scambi culturali tra l’Europa e la Cina, i due estremi dell’antica via della Seta.

Quasi 700 anni fa, Marco Polo stupì l’intera Europa con i suoi appunti, una cronaca dettagliata dei suoi 24 anni in Asia. Da allora, il suo nome simboleggia il legame tra Oriente e Occidente.
La rappresentazione dell’opera, che per la prima volta varca la soglia della Cina, è un progetto comune per i due Paesi e un esempio di cooperazione bilaterale.
Il dramma verrà presentato come un’opera cinese. Infatti, il Teatro Carlo Felice mette in palcoscenico  l’orchestra, il coro e il set, ma i costumi, il cast (escludendo il personaggio Marco Polo) e l’opera stessa saranno sono affidati direttamente alla controparte cinese.
Per riportare il pubblico nell’antica città cinese di  Lin’an (ora capitale della provincia di Zhejiang, nella Cina orientale), dove Marco Polo incontrò la sua amata, il video designer britannico Luke Halls utilizzerà le tecnologie avanzate di proiezione olografica.
Non è la prima volta che Cina e Italia collaborano per raccontare la storia di Marco Polo.
Nel 1982 venne trasmessa in TV la serie Marco Polo, coprodotta da Cina, Stati Uniti e Italia. In quell’occasione il noto attore cinese Ying Ruocheng che interpretava l’imperatore Kublai, fondatore della dinastia Yuan (1271-1368), dovette dar prova di tutto il suo impegno per recitare il ruolo in lingua inglese.

Allo stesso modo, oggi il tenore italiano Giuseppe Talamo sta prendendo lezioni di lingua cinese per affrontare la più grande sfida della sua carriera: cantare in lingua originale.

“Anche se quando canto in cinese ho un accento italiano, mi consolo pensando che probabilmente Marco Polo aveva lo stesso accento quando visitò la Cina.”


PREZZO DEI BIGLIETTI
In vendita dal 5 luglio 2019 ore 11.00
Intero Euro 25
Riduzione Abbonati 2018/2019 (40%) e pubblico attività estive Euro 15
Ridotto Under 26 Euro 10